fbpx

La semplificazione del punto cassa

la-semplificazione-del-punto-cassa

La semplificazione del punto cassa

Come sapete, dal I gennaio 2021 è entrato in vigore per tutti gli ottici l’obbligo di memorizzare e trasmettere telematicamente i corrispettivi giornalieri tramite un registratore telematico*.

Nel tempo gli interventi normativi hanno reso più complessa la gestione del punto cassa.
Bludata ha sviluppato un sistema di integrazione che semplifica la gestione del punto cassa: il software FOCUS 10, grazie al modulo FOCUS RT dialoga in rete in modo bidirezionale con i registratori telematici nativi dei più noti produttori. Lo scambio di informazioni a doppio senso è fondamentale per evitare errori.

Quando un centro ottico collega il registratore telematico a FOCUS (tramite FOCUS RT) abilita la gestione del punto cassa dal software, che diventa il collettore delle informazioni. Grazie a questa integrazione, anche le operazioni più difficili, come ad esempio la ristampa, l’annullamento dello scontrino o il reso merce, diventano facili.
Inoltre, con il modulo FOCUS TS, il programma trasmette i dati al Sistema Tessera Sanitaria in modo sincrono (spesa per spesa) o asincrono (periodicamente, ma nel rispetto dei termini stabiliti dalle norme).

Nel sistema integrato FOCUS, FOCUS RT e FOCUS TS vengono azzerate le possibilità di errore perché il dialogo tra software gestionale e registratore di cassa è bidirezionale.
Ad esempio, quando gestisci il reso di un bene detraibile (un occhiale da vista, una confezione di lenti a contatto), FOCUS rileva automaticamente che il documento commerciale di vendita era stato comunicato al Sistema Tessera Sanitaria, per cui stampa il documento commerciale di reso e invia automaticamente la rettifica al Sistema Tessera Sanitaria.

Con FOCUS il dialogo con i registratori telematici è reale.
Facciamo un esempio: all’apertura giornaliera del centro ottico emettiamo il primo scontrino con FOCUS. Il numero dello scontrino sarà identificato dal numero progressivo del giorno (es. giorno 123) e dal numero progressivo dello scontrino nella giornata (es. 123/0001**). Quando emettiamo uno scontrino tramite il sistema di FOCUS, FOCUS RT e FOCUS TS,  il numero progressivo degli scontrini viene assegnato solo dopo il ricevimento della risposta dal registratore telematico. Le informazioni trasmesse al Sistema Tessera Sanitaria sono quindi sempre corrette.

Se invece si utilizza un software gestionale non completamente integrato con il registratore di cassa, senza cioè il dialogo di ritorno dal registratore telematico, è possibile incorrere in errori.
Facciamo un esempio di possibile errore dovuto ad un software gestionale non integrato in modo bidirezionale. Emettiamo uno scontrino per degli occhiali da sole o un laccetto direttamente dal registratore di cassa, senza cioè che l’ordine sia partito dal gestionale: la numerazione dello scontrino “manuale” non verrà registrata dal software gestionale e al successivo scontrino emesso dal programma avremo un problema di numeri progressivi diversi. Questo disallinamento può verificarsi se il gestionale non è collegato in modo bidirezionale con la cassa, mentre non può accadere con FOCUS, che registra il numero dello scontrino solo dopo aver ricevuto la risposta dal Registratore telematico.

Se lavori su FOCUS la gestione del punto cassa è semplificata, specialmente nelle attività post-vendita, cioè in tutti quei casi in cui c’è un reso oppure, più in generale, quando devi ristampare uno scontrino, magari per una richiesta del cliente che l’ha perso e ne ha la necessità.

Grazie alla gestione di FOCUS RT, che si collega alle stampanti telematiche native dei più noti produttori, puoi inoltre godere di un altro pratico vantaggio: i registratori telematici di ultima generazione sono gestiti in rete LAN e quindi raggiungibili da più PC.
In pratica puoi emettere lo scontrino da più postazioni di lavoro. 

Vuoi ancora un altro motivo per passare a FOCUS + FOCUS RT e FOCUS TS?

Se per qualsiasi ragione non puoi utilizzare il software gestionale, ma devi emettere uno scontrino perché ti trovi in una situazione in cui il cliente ha concluso l’ordine e vuole pagare, puoi battere lo scontrino sulla cassa e successivamente, con calma e procedure semplici, registrarlo in FOCUS.
Puoi inserire i dati dello scontrino anche nei giorni successivi ed è molto semplice: nella sezione dedicata al pagamento della scheda del cliente, togli la spunta dalla casella “stampa scontrino”, digita il numero dello scontrino emesso in quella specifica data e se era parlante o no. Verifica anche che il Codice fiscale sia inserito correttamente.
In questo modo effettui la registrazione in FOCUS e non la stampa, e il software si occuperà automaticamente dell’invio al Sistema Tessera Sanitaria.
Più semplice di così …

 

[* E’ possibile anche usare la procedura online dell’Agenzia delle Entrate, ma l’Agenzia stessa la consiglia per “operatori che usavano ricevute (bollettario madre/figlia) compilate a mano (per esempio, idraulici, falegnami, ecc.)”, ovvero operatori “che, al momento di effettuazione dell’operazione, hanno più tempo per compilare anche a mano il documento commerciale.”

[** Il numero dello scontrino è formato da 8 cifre divise in due gruppi da 4: le prime 4 rappresentano il numero di chiusura fiscale mentre le altre 4 sono il numero degli scontrini. ]

Rossella Bianchi
rossella.bianchi@bludata.com

Responsabile Marketing di Bludata Informatica