fbpx

Instagram non è più un’app di immagini

Instagram non è più un’app di immagini

“Instagram non è più un’app di immagini”, con queste parole, dette in un video pubblicato su Twitter pochi giorni fa, Adam Mosseri – Head of Instagram – scrive un nuovo capitolo sul celebre social.
Le ricerche infatti dimostrano che le persone oggi non utilizzano questa piattaforma per “guardare le foto”, come poteva essere anni fa, ma per un altro fine ben preciso:
intrattenersi.
I video diventano il formato centrale sul quale si basa l’intrattenimento delle persone e questo cambia le carte in tavola per chiunque voglia rendere Instagram una vera risorsa di business:
pubblicare belle immagini ormai non basta più.

I nuovi concorrenti di Instagram: YouTube e TikTok

Ebbene sì, a oggi i concorrenti principali con i quali confrontarsi sono le 2 principali piattaforme video:

da una parte YouTube, da sempre riferimento per la fruizione di questo tipo di formato online, dall’altra TikTok, una delle destinazioni principali per i video mobili, che ha dettato le regole negli ultimi anni in materia di social video entertainment.

A oggi YouTube conta oltre 36 milioni di utenti al mese, mentre TikTok, letteralmente esploso nell’ultimo periodo, ne conta 8 milioni e sono diventati questi i colossi da superare per Instagram, tralasciando completamente le piattaforme basate sulle immagini, come Pinterest.

Il futuro di Instagram, ecco cosa ci aspetta

Le novità di Instagram, sempre stando alle parole di Mosseri, saranno primariamente in 4 aree:

  • Creators > Gli utenti che creano contenuti di valore (che quando hanno un buon seguito vengono chiamati più semplicemente Influencer) avranno sempre più strumenti per guadagnare grazie al loro impegno. Non solo la piattaforma stessa offre nuovi e più semplici strumenti per monetizzare direttamente (per esempio pubblicando video di una certa durata o ricevendo supporto dai propri follower), ma sarà ancora più semplice promuovere e vendere i prodotti di terzi, attraverso i tag dello Shop.
  • Shopping > La pandemia COVID-19 ha accellerato fortemente il passaggio dall’offline all’online shopping, per molti acquistare online è diventata la normalità. Su Instagram è già presente la possibilità di creare uno Shop (così come su Facebook), ma la vera funzionalità di cui molti aspettano il rilascio è quella che permette di acquistare direttamente dai social, senza bisogno di intermediari esterni (siti web o servizi di messaggistica). Questa opzione, già attiva negli Stati Uniti e speriamo presto anche da noi, dà la possibilità a tutti di creare un vero e proprio piccolo ecommerce, con tanto di vetrina, sistema di gestione pagamenti e ordini.
  • Messaggistica > Le persone utilizzano e utilizzeranno sempre più le app di messaggistica per comunicare tra loro e con le aziende: ormai, pensare di fare Customer Care senza integrare piattaforme come WhatsApp, Messenger o Instagram è diventato impossibile. Ecco perché si sta lavorando affinché questi sistemi siano ancora più veloci, affidabili e strutturati per poter offrire un reale supporto alle imprese, in particolar modo alle piccole imprese, con nuove funzionalità.
  • Video > Come detto, questo è il formato del momento e del futuro, ecco perché Instagram ha annunciato di volervi investire. A breve potremo vedere delle raccomandazioni nel nostro feed che ci stimolano a vedere contenuti da parte di utenti/brand che non conosciamo, ma potremmo apprezzare, così come richieste da parte della piattaforma stessa circa gli argomenti che vorremmo o non vorremmo seguire. Insomma, i video intesi come video a tutto schermo e pensati per il mobile sono ciò sul quale Instagram vuole puntare e, se vogliamo continuare a crescere con le nostre attività, dobbiamo seguire questo trend, di cui i Reels sono solo l’inizio.

I Social Network per loro natura evolvono costantemente. Lo stesso Facebook è passato dall’essere un semplice spazio in cui restare in contatto con le persone della nostra vita a un gigantesco contenitore che permette di confrontarsi attraverso i gruppi, vendere e acquistare grazie a Marketplace e Shop, guardare video (o serie tv!) su Watch e, a breve, ascoltare podcast e musica.

Qualsiasi azienda, piccola o grande, che voglia continuare a farsi conoscere, acquisire contatti e clienti attraverso questi spazi, deve necessariamente adattarsi ed evolversi con questi spazi: abbiamo già integrato i video nella nostra strategia? Sono pensati per i social e, quindi, ottimizzati per il mobile? Coinvolgono, intrattengono e ispirano?

Sono le domande da farci il prima possibile.

Condividi →
Veronica Gentili
gentiliveronica@gmail.com

Imprenditrice digitale, consulente e formatrice specializzata in Facebook Marketing e Facebook Ads e accreditata come Facebook Certified Planning Professional, Veronica è considerata come uno dei maggiori esperti di Facebook Marketing in Italia.