fbpx

Cosa funziona meglio: foto o illustrazione?

Cosa funziona meglio: foto o illustrazione?

Un’immagine vale più di mille parole. L’avrete sentito dire più volte.
Ma esistono immagini che valgono più di altre? È meglio usare fotografie o illustrazioni?
Questa è una riflessione in cui potreste essere incappati nella creazione di vetrine o di immagini di marketing per le vostre campagne, magari nella composizione degli SMS con landing.

La scelta in generale

Se avete avuto la fortuna di andare in Giappone vi sarete accorti che le pubblicità, onnipresenti in ogni parte della città, dalla metropolitana all’angolo della strada in cui è collocato un distributore di bibite, raramente riportano grandi fotografie come quelle a cui siamo abituati in Italia. Nella cultura giapponese la pubblicità è concepita con illustrazioni e fumetti e questa differenza è sicuramente dovuta al fatto che in Giappone è presente una forte cultura legata ai fumetti.

In Italia, dove non esiste un uguale interesse per i fumetti nelle persone, riscontriamo una maggior presenza di foto nelle pubblicità. La motivazione risiede nel fatto che gli adulti si relazionano più facilmente con le cose reali che con le cose immaginarie e quindi la scelta delle foto appare più efficace. La fotografia è quindi un ottimo strumento soprattutto quando l’obiettivo è ispirare mostrando esempi tangibili e reali.

Se tuttavia le vostre attività di marketing fossero rivolte a dei bambini, sarebbe vero il contrario: i bambini sembrano preferire le cose astratte e la pubblicità per i più piccoli è solitamente interamente composta da illustrazioni proprio per questo motivo.

Scegli le illustrazioni se…

Quando si progettano messaggi di marketing educativi, indipendentemente dal fatto che il target demografico siano adulti o bambini, le illustrazioni di solito sono la scelta migliore. Questo perché l’uso di illustrazioni consente una maggiore flessibilità nel modo in cui si presenta il messaggio e consente di fornire molti più dettagli su un’ampia gamma di elementi.

In Bludata abbiamo usato più volte delle illustrazioni per spiegare i concetti e metodi alla base di FOCUS CRM e quindi per le “attività cicliche” o le “campagne”. Le illustrazioni hanno aggiunto chiarezza visiva e hanno rafforzato i messaggi comunicati.

Le immagini disegnate inoltre hanno maggiore impatto quanto si vuole incoraggiare l’individualità.
L’utilizzo di foto di persone che indossano un occhiale già suggerisce il risultato di copiare un modello. Ma se vogliamo incoraggiare le persone ad esprimere chi sono, allora è meglio pensare a delle pubblicità astratte. Un esempio? Se vendiamo brand di occhiali di nicchia, particolarmente originali, pensiamo a delle grafiche con persone stilizzate accanto agli occhiali.

Infine considera che le illustrazioni personalizzate sono un modo per distinguerti dalla massa. Questo vale sia per le illustrazioni più grandi che per i disegni più piccoli come le icone.
Le illustrazioni hanno infatti la capacità di trasmettere non solo le caratteristiche di un prodotto, ma anche il tono estetico e visivo di un brand o di un’azienda.

Scegli le foto se…

L’utilizzo di foto, d’altro canto, è molto utile per rafforzare la credibilità e la fiducia.
Ad esempio, l’aggiunta di un’immagine di un professionista in un poster di un prodotto può incoraggiare un possibile acquirente a fidarsi e a provare il prodotto o servizio più facilmente.
Più in generale, la fotografia aiuta a trasmettere un’immagine di professionalità: le foto che riflettono accuratamente la realtà possono aiutare a persuadere i consumatori che un’azienda è seria e responsabile.
Infine, preferisci l’utilizzo di foto per le immagini che invitano allo shopping online, in cui qualità e  stile sono cruciali, in quanto spesso diventano il principale fattore scatenante che cattura l’attenzione del cliente.

Condividi →
Rossella Bianchi
rossella.bianchi@bludata.com

Responsabile Marketing di Bludata Informatica