fbpx

Corrispettivi telematici: le proroghe del Decreto Legge “Rilancio”

invio-telematico-corrispettivi-2019

Corrispettivi telematici: le proroghe del Decreto Legge “Rilancio”

Come noto, il I gennaio 2020 è entrato in vigore l’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri per la generalità dei commercianti al minuto, tra cui gli ottici. Tale adempimento era già in essere dal I luglio 2019 per le aziende con volume d’affari 2018 superiore a € 400.000.

Tra le molte misure necessarie per fronteggiare l’emergenza COVID-19, il Decreto Legge “Rilancio” introduce una serie di proroghe dei termini degli adempimenti legati alla memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi. Infatti, come si legge nella relazione illustrativa al Decreto, “la chiusura di gran parte degli esercizi commerciali (soprattutto di piccole dimensioni) e il contenimento degli spostamenti non essenziali, rende difficoltosa la distribuzione e l’attivazione dei registratori telematici, mettendo a rischio il rispetto del termine del I luglio”.

Nuovo termine della “fase transitoria”

In primo luogo, per gli ottici con volume d’affari 2018 a € 400.000, la “fase transitoria” per dotarsi dei Registratori telematici viene prorogata fino al I gennaio 2021. Il termine precedentemente in vigore era il I luglio 2020.

In breve, gli esercenti che non hanno potuto acquistare il Registratore telematico possono continuare ad inviare i corrispettivi con le “modalità telematiche transitorie” entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello in cui viene effettuata l’operazione di vendita, fermi restando i termini di liquidazione dell’IVA. Fino al momento di attivazione del nuovo Registratore telematico, e comunque non oltre il I gennaio 2021, gli ottici dovranno rilasciare lo scontrino fiscale utilizzando i vecchi registratori di cassa oppure emettere ricevuta fiscale.

Le modalità telematiche transitorie per recapitare all’Agenzia delle Entrate i flussi relativi al mese precedente sono:

  • upload dei file i dati dei corrispettivi nell’area riservata del portale Fatture e Corrispettivi;
  • procedura web che consente la digitazione manuale dei dati nell’area riservata del portale Fatture e Corrispettivi;
  • trasmissione diretta o tramite intermediario abilitato (tipicamente, il commercialista).

Invio dei corrispettivi tramite il Sistema Tessera Sanitaria

Un altro adempimento prorogato è l’adeguamento dei Registratori telematici per la trasmissione dei corrispettivi esclusivamente al Sistema Tessera Sanitaria, che potrà essere effettuato sempre entro il I gennaio 2021.

Lotteria degli scontrini

Dato che sono stati differiti i termini per l’acquisizione e adeguamento dei Registratori telematici e la trasmissione dei corrispettivi, anche la lotteria degli scontrini slitta al I gennaio 2021.

La guida dell’Agenzia delle Entrate

Nella guida L’Emergenza Coronavirus e i corrispettivi telematici, l’Agenzia delle Entrate illustra in modo chiaro le proroghe legate ai corrispettivi telematici e risponde a domande di carattere pratico sulle procedure da adottare in caso di chiusura degli esercizi e su come operare se i Registratori telematici non funzionano.

Condividi →
Maria Chiara Visentin
visentin@bludata.com

Direttore Commerciale di Bludata Informatica