fbpx

Proroga al 30 settembre per l’invio delle spese del primo semestre 2021 al Sistema TS

sistema-tessera-sanitaria-2020

Proroga al 30 settembre per l’invio delle spese del primo semestre 2021 al Sistema TS

Il termine per l’invio dei dati del primo semestre 2021 al sistema Tessera Sanitaria slitta al 30 settembre 2021.
Lo stabilisce il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 23 luglio 2021, pubblicato sulla G.U. di ieri, che accoglie le richieste di proroga presentate da alcune associazioni di categoria, tra cui Federottica, anche in relazione all’emergenza sanitaria da Covid-19.

Le nuove scadenze per l’anno 2021

La periodicità semestrale è stata stabilita dal Decreto MEF del 29/01/2021, che ha rinviato di un anno l’obbligo di trasmissione con cadenza mensile introdotto dal Decreto MEF del 19 ottobre 2020.

Con la pubblicazione del nuovo decreto, le scadenze 2021 per la trasmissione dei dati  al Sistema Tessera Sanitaria sono:

  • Spese del I semestre 2021: entro il 30 settembre 2021;
  • Spese del II semestre 2021: entro il 31 gennaio 2022.

A partire dal I gennaio 2022, l’invio dei dati sarà mensile entro la fine del mese successivo alla data di pagamento del documento fiscale.

Specifiche tecniche per l’anno 2021

I tracciati 2021 per la trasmissione dei dati al Sistema Tessera Sanitaria sono stati definiti dal Decreto MEF del 19 ottobre 2020.

Oltre alle modalità di pagamento*,  le specifiche 2021 includono i seguenti dati:

  • il tipo di documento fiscale (Fattura o Documento commerciale);
  • l’aliquota IVA (o la natura, se l’IVA non è applicabile) di ciascuna operazione;
  • l’eventuale opposizione del cittadino alla trasmissione dei dati per il 730 precompilato.

Il Decreto ha introdotto l’obbligo di inviare i dati anche in caso di opposizione del contribuente alla loro messa a disposizione dell’Agenzia delle Entrate per il 730 precompilato.

* Per “modalità di pagamento” si intende se il pagamento è tracciato o non tracciato; infatti, le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati al Sistema Tessera Sanitaria non richiedono il dettaglio del tipo di pagamento, ma solo se il pagamento è tracciato (carte di credito, bancomat, bonifico, assegni…) o non tracciato, ovvero in contanti.

Modalità di trasmissione dei dati

I dati possono essere digitati manualmente nel portale www.sistemats.it, trasmessi con il software gestionale oppure inviati con il Registratore telematico tramite un flusso separato rispetto a quello dei corrispettivi giornalieri. Infatti, le nuove specifiche tecniche per l’invio dei corrispettivi, aggiornate il 30/06/2020, non fanno riferimento al “flusso unico” al Sistema Tessera Sanitaria prospettato in precedenza dalla Ragioneria Generale dello Stato.

Condividi →
Maria Chiara Visentin
visentin@bludata.com

Direttore Commerciale di Bludata Informatica