fbpx

Emergenza coronavirus e corrispettivi telematici: AssoSoftware ha chiesto lo slittamento delle scadenze

invio-telematico-corrispettivi-2019

Emergenza coronavirus e corrispettivi telematici: AssoSoftware ha chiesto lo slittamento delle scadenze

Il I gennaio 2020 è entrato in vigore l’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri per la generalità dei commercianti al minuto, tra cui gli ottici. Tale adempimento era già in essere dal I luglio 2019 per le aziende con volume d’affari 2018 superiore a € 400.000.
Allo stato attuale dell’evoluzione normativa, l’obbligo deve essere assolto tramite un Registratore telematico oppure usando la procedura web dell’Agenzia delle Entrate, come spiegato chiaramente nella guida Memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi.

In questo post trovate un quadro di sintesi degli adempimenti in essere e delle prossime scadenze.

Il decreto “Cura Italia”

Il decreto “Cura Italia”, nell’ambito degli interventi volti ad attenuare l’impatto di COVID-19, ha disposto la sospensione di una serie di adempimenti fiscali.
Per rispondere ai numerosi dubbi sorti sull’applicazione del decreto, l’Agenzia delle Entrate ha emesso la circolare 8/2020, che, in relazione all’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi, ha riconosciuto la sospensione solo per la trasmissione telematica e solamente nei casi in cui “sia stata legittimamente differita ad un momento successivo (si pensi, ad esempio, all’assenza di rete internet e/o a problemi di connettività del dispositivo.” Si tratta di una deroga al principio per cui la fase di memorizzazione e di trasmissione dei dati dei corrispettivi costituiscono un unico adempimento.

Rimangono quindi in essere le scadenze previste per l’entrata un vigore della lotteria degli scontrini e per la moratoria delle sanzioni. In particolare, la moratoria delle sanzioni si applica fino al 30/06/2020 (“periodo transitorio”) per gli esercenti con fatturato 2018 inferiore a € 400,00, per i quali l’obbligo è entrato in vigore il I gennaio 2020.

Le richieste di AssoSoftware

Come spiegato sul Sole 24 Ore, AssoSoftware ha inviato una lettera ai direttori generali del dipartimento delle Finanze e dell’agenzia delle Entrate, nella quale chiede di valutare alcuni importanti suggerimenti su una serie di adempimenti dei prossimi mesi e di tenere conto con il massimo anticipo delle problematiche informatiche connesse.

In relazione ai corrispettivi telematici e alla lotteria degli scontrini, AssoSoftware sottolinea che la chiusura degli esercizi commerciali imposta dai Decreti del Presidente del Consiglio e l’impossibilità di recarsi fisicamente presso gli esercenti da parte dei tecnici installatori abilitati rendono praticamente impossibile l’adeguamento tecnologico dei Registratori telematici entro il 30/06/2020.
AssoSoftware ritiene quindi necessario uno slittamento della scadenza per la lotteria degli scontrini del I luglio 2020 al I gennaio 2021 con la possibilità di estendere il “periodo transitorio” con moratoria delle sanzioni fino al 31 dicembre 2020.

Condividi →
Maria Chiara Visentin
visentin@bludata.com

Direttore Commerciale di Bludata Informatica